Laghetti di Cardeto

Pascoli e laghi nella conca del Cardet

I laghetti di Cardeto si trovano nei pressi del comune di Gromo, il cui centro medioevale è stato inserito tra “i Borghi più belli d’Italia” e come tale merita sicuramente una visita.

I laghi si adagiano in una conca naturale posta nella località omonima sita sulle pendici del monte Madonnino, ad un'altezza media di 1.790 m.s.l.m., in cui confluiscono le acque provenienti dallo scioglimento delle nevi e dalle frequenti precipitazioni. I principali sono il lago Basso a 1.708 m.s.l.m. , il lago di Mezzo a 1.798 m.s.l.m. ed il lago Alto a 1.862 m.s.l.m. , ai quali vanno aggiunti altri piccoli specchi d'acqua di entità ridotta ed assai variabili, che arrivano a prosciugarsi nei periodi più secchi.

L’escursione regala una giornata in una ambiente ricco d’acqua e di mirtilli (che danno i frutti tra giugno e agosto) in una conca rinomata per la sua panoramica posizione.

Il periodo migliore è quello estivo, se si vuole intraprendere l'escursione in inverno è necessario essere bene informati sulle condizioni di innevamento e portare con se ciaspole o ramponcini!

Pur non essendoci evidenti difficoltà tecniche, l'escursione è pittosto lunga specie se si evvettua il giro completo di tutti i laghi

descrizione della gita

Da Gromo saliamo in auto sino alla località Ripa Bassa (859 m) dove si può parcheggiare l’auto. Prendiamo il sentiero Cai 233 che inizia con una strada agro-silvo-pastorale a destra dell’azienda agricola Burlandi.

In direzione nord su strada forestale e mulattiera attraversiamo una zona ricca di baite e prati fino a quota 1200 m circa, ove si entra in un fitto bosco. Dopo circa 40 minuti raggiungiamo la baita Nodulo, subito dopo il sentiero abbandona la vegetazione e offre un ampio panorama sull’alta Val Seriana . Proseguiamo sul sentiero cai 233 iniziando ad aggirare le pendici del monte Madonnino e guadagniamo lentamente quota. Raggiunte alcune evidenti indicazioni sulla roccia abbiamo due possibilità: prendendo a sinistra (sentiero cai 233A) si devia in direzione degli omonimi Laghi di Cardeto mentre, proseguendo diritto per il sentiero che conduce al passo Portula, si arriva alla Baita Cardeto

Salendo ai laghi si compie un anello che ci porta lungo tutti e tre gli specchi d'acqua per poi scendere alla Baita Cardeto e ricongiungerci successivamente al sentiero dell'andata.

dati

Lunghezza totale: 13  Km

Dislivello totale: 1112 mt

Pendenza media: 15.3%

Carattere della gita: E/EE

Il primo Lago
Il primo Lago

traccia

Clicca QUI per scaricare la traccia in formato KMZ.

La baita Cardeto
La baita Cardeto

punti d'appoggio